Manutenzione treni: i trend per il 2019.

06 Febbraio, 2019

È 4.0 il modello industriale del trasporto su rotaia, che è sempre più rivolto a un approccio altamente tecnologico e innovativo.
Dalla progettazione alla manutenzione, sono i modelli matematici visualizzabili in realtà virtuale a dominare, con una conseguente riduzione dei tempi di produzione e con una manutenzione dei treni ormai sempre più “predittiva”.

Anche il sistema ferroviario parla con il linguaggio high tech avanzato.
I trend per il 2019 coinvolgono innanzitutto i sistemi di guida e i simulatori, che consentono di replicare, attraverso simulazioni di scenari programmati, la condotta dei treni.

Il modello economico dell’industria di settore si avvicina sempre di più al modello a 3 esse, ossia segnalamento, servizi e sistemi.
E, oltre al mercato dei veicoli, nascono prodotti e servizi trasversali per la gestione del traffico ferroviario, mentre la manutenzione si fa data-based, svolta di notte sulla base delle informazioni raccolte dai convogli durante il giorno.

Insomma, un treno che non si ferma mai, è questo l’obiettivo per l’immediato futuro, e che non ha bisogno di interrompere l’operatività quotidiana per via dei lavori straordinari di manutenzione.

Altri trend 2019 per il mondo su rotaie

Tra i trend in ascesa per il 2019, uno spazio è dedicato ai nuovissimi sistemi di navigazione con analisi del traffico: una sorta di Google Maps con colori che informano sul livello di traffico ferroviario, con un utilissimo servizio di segnalazione di rallentamenti e congestioni.

Infine, maggiore sicurezza a bordo con la computer vision, un sistema di sorveglianza automatica di ciò che avviene all’interno delle carrozze.